Storia

Nel 1964, Aldo Carati, comprò il podere LA FRANZONA insieme ad altri tre poderi nella zona di Dozza, Castel Guelfo, Castel Bolognese.
Fin dall’acquisto della proprietà della tenuta LA FRANZONA Aldo Carati si affidò all’aiuto del nipote Gilberto Lanzoni, che si occupava del commercio di frutta.
Sul finire degli anni ‘60 Gilberto Lanzoni fece costruire, con il sostegno dello zio Aldo, una cantina per la vinificazione per sfruttare al meglio i 19 ettari di terreno intorno alla cantina. Con il passare degli anni, l’attività di vinficazione e vendita del vino (al tempo fatto solamente in damigiane) si avviò in maniera molto positiva, in cantina entrarono altre botti (in acciaio inox), macchine sempre più moderne e gli albicocchi/peschi della tenuta vennero estirpati per fare spazio a nuovi impianti di viti.
Dai primi anni 2000 LA FRANZONA si presenta com’è attualmente, un podere collinare con 19 ettari dedicati solamente alla coltivazione della vite.
Dal 2005, con la scomparsa di Gilberto Lanzoni, la proprietà è della moglie Tina e del figlio Massimiliano che negli anni a seguire si sono affidati a gestioni di affittuari esterni alla famiglia. Da novembre 2014 la proprietà ha deciso che l’intera attività tornasse a gestione familiare, affidandola al nipote Alessandro.